2021, Rivoluzione non pacifica, ma legale.

Partito Trumpisti Italiani

Per quelli di noi, che sostengono l’idea di mantenere l’integrità della grande Italia, di libertà personale e libertà economica nel contesto di una repubblica rappresentativa che sin dalla sua fondazione opera o “dovrebbe” operare secondo principi democratici.

Davanti a noi ormai da anni, gli eventi si svolgono come fossero incubi di Orwell.  Un susseguirsi di sottrazioni di diritti del Popolo, di libertà, di privazioni del lavoro e dello sviluppo socioeconomico al quale le persone hanno diritto, morale e costituzionale.

Sembra di assistere a un realty di Emilio Fede durante un TG, quando ancore era all’apice della sua carriera televisiva, ci siamo ammaestrati giorno dopo giorno allo spettacolo dell’inutilità (almeno così afferma certa politica di sinistra) del voto popolare, un tempo celebrato dalla stessa sinistra, come la salvezza da ogni male della società, e oggi, scende a un livello equiparabile, a quello delle repubbliche delle banane e fa mettere la testa sotto terra, come gli struzzi, a esponenti di altissimo potere politico del nostro Paese, a buon godere di alcuni Stati europei che da ciò riescono ad averne beneficio.  

Le leggi elettorali sono state ignorate, violate apertamente con pubblicazioni su tantissimi media, verbali di seggio elettorali che dovrebbero presentarsi con tutte le qualità che lo rendono un Atto Pubblico, e invece, sono redatti come il test di un bimbo incerto della scuola elementare, dati con innumerevoli cancellazioni, dati omessi, conteggi sbagliati e conteggi omessi, tutti coperti e giustificati da chi potrebbe e dovrebbe controllarli, e imporsi affinché la legge sia rispettata, e non coprirli e sanarli come farebbero membri di una Corporazione. Ciò avviene affinché una certa politica, possa sostituirsi alla volontà popolare e Governare, con un “subdolo escamotage” il Paese e i territori.

Molti dell’area politica grillina o PD fanno credere, di combattere una battaglia contro l’ideologia che 70 anni fa distrusse l’Italia, ma la realtà e che combattono una battaglia personale, allo scopo di aumentare la loro sete di potere e la loro capacità economica personale.

Se non riusciamo a distinguere la realtà dalla televisione e dai media, consegneremo e conserveremo per i nostri figli un incubo Orwelliano, unitamente a un’ultima speranza di Libertà, non scontata, ma Irraggiungibile per future generazioni che dovranno tentare di recuperarla, forse rivivendo quegli austeri anni nel quale le rivolte, erano l’unico strumento disponibile al Popolo di contrasto al dilagare dello schiavismo.  

Se falliamo, se giriamo la testa dall’altra parte, se lasciamo libero campo all’individualismo e ai media, e non riusciamo a unirci, a rischiare del nostro, a proteggere il Popolo e la Patria,  i nostri figli e i figli dei nostri figli, diranno di noi che abbiamo giustificato tutto il male che ci colpisce e sopratutto che gli lasciamo in eredità, come uomini e come Stato, e che abbiamo rinunciato, a fare tutto ciò che si potevamo fare, sotto la dittatura politica che con oppressione, colpi di magistratura e con la paura, ci sta trasformando da uomini pensanti e liberi a schiavi ammaestrati nel sistema.   

La rivoluzione sociale è divenuta l’unica strada perseguibile, va fatta con tutti i mezzi leciti e legali che abbiamo disponibili, contro il sistema? No, non contro l’astratto, dovremo lottare contro coloro che sono il sistema.

Ciascuno singolarmente o in piccoli gruppi, denunci alle autorità; parli e scriva sul web; dove possibile, manifesti la sua contrarietà, rispettando la legge, in particolare si è aperta oggi, la lotta contro chi ci priva della libertà di voto; della Libertà personale e del diritto ad avere un’economia personale dignitosa e del diritto alla salute.

Nessuna paura di uscire dall’Europa, abbiate fede, il fondo l’Italia lo ha già toccato. Ora dobbiamo riconquistare e poi mantenere la pace sociale ed economica nel Paese. Supereremo tutto se saremo uniti, se da ognuno di noi nascerà l’orgoglio nazionale di voler proteggere noi stessi e l’Italia. Supereremo tutto!!!

Non è una Rivoluzione all’insegna della pace, ma è una Rivoluzione all’insegna della legalità.

Dobbiamo ottenere:

  1. L’eliminazione di tutte le privazioni delle Libertà.
  2. Ristabilire il valore del voto popolare e il diritto di avere un Governo nato dal voto.
  3. L’eliminazione di tutti i debiti fino al 2021 per quelli che hanno un reddito inferiore ai 300.000,00 euro anno e la concessione di un saldo e stralcio al 30% rateizzato per tutti gli altri.
  4. La concessione di un reddito di rilancio per tutti i cittadini con reddito annuo inferiore a 65.000,00 euro e per le imprese con reddito inferiore a 300.000,00 euro, un importo che non dovrà essere inferiore a euro 12.000,00 per i cittadini ed euro 20.000,00 per le aziende.
  5. Ristabilire il diritto alla salute su tutto il territorio nazionale.
  6. Ristabilire il diritto alla giustizia su tutto il territorio nazionale.
  7. Investimenti nel rilancio del lavoro.
  8. Investimenti nel rilancio delle infrastrutture.
  9. Investimento nel rilancio dei collegamenti su tutto il territorio nazionale.
  10. Revisione legislativa dei settori fondamentali della società, Tassazione, Scuola; Media; Sanità e Giustizia.

La Rivoluzione del 2021 non è pacifica ma è legale.

Unitevi a noi, sosteneteci e date forza e voce alla nostra azione politica, iscrivetevi, registratevi, contattateci, fate gruppo e chi può faccia una donazione.

Ci occorrono Avvocati e rappresentanti dei vari settori del contesto sociale italiano. Noi siamo l’Italia!

#Noisiamolitalia.

Il Segretario nazionale

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enter the text from the image below